CORPS PHILHARMONIQUE DE CHATILLON

Il Corps Philharmonique de Châtillon è nato nel 1780 e figura così tra le poche formazioni storiche italiane risalenti al XVIII secolo. Attualmente è composto da una sessantina di elementi, la maggior parte di giovane età.
Negli anni più recenti il gruppo, sotto la guida del Maestro Davide Enrietti, ha prestato particolare attenzione alla formazione e al completamento dell’organico, effettuando stages con direttori di comprovata esperienza (2000: Lorenzo Della Fonte; 2002: Angelo Bolciaghi; 2003: Fulvio Creux; 2007: Marco Somadossi; 2009: Armando Saldarini; 2010: Enrico Montanari, Lino Blanchod, Fabio Porté; 2011: Ferrer Ferran; 2012: Andrea Morello, Riccado Armari; 2013: Angelo Bolciaghi, Fulvio Creux; 2015: Denis Salvini) e collaborando con importanti solisti tra i quali i trombettisti Enrico Negro e Andrea Barsotti, i trombonisti Corrado Colliard, Stefano Viola e Remy Vayr Piova, il quintetto di ottoni Brass Fever, il fisarmonicista Alex Danna, il chitarrita Gilbert Impérial e il baritono Federico Longhi.
Ha partecipato a diversi concorsi internazionali, in ultimo al 129° Certamen Internacional de Bandas de Musica “Ciudad de Valencia”, nel quale ha ottenuto il secondo posto nella categoria per formazioni composte da 50 elementi.

Annualmente il gruppo tiene una decina di concerti. Si ricordano, tra le esperienze più significative:

  • il concerto, nel 2010, presso la centrale idroelettrica di Maën (Valtournenche) con esecuzione del brano “Acqua Alpina”, composto dal Maestro Ferrer Ferran per il 230° anniversario dalla fondazione del Corps Philharmonique de Châtillon;
  • l’esecuzione, nel 2013, della riduzione con cantanti dell’opera “Traviata” di Giuseppe Verdi sotto la direzione del M° Fulvio Creux a Gressoney sulle sponde del lago Gabiet a 2300 m di altitudine;
  • la realizzazione, nel 2014, nella stessa località, dello spettacolo di musica e letteratura “Divina Commedia” su musiche di Robert Smith e testi di Dante Alighieri con la collaborazione della Fondazione Natalino Sapegno;
  • l’esecuzione, nel 2014 per il centenario dell’inizio della prima guerra mondiale, del concerto-spettacolo “Et in terra Pax” per conto del Consiglio regionale della Valle d’Aosta;
  • la realizzazione, nel 2015, dello spettacolo “Shakespeare al Gabiet”, con l’intervento letterario del professor Piero Boitani dell’Università La Sapienza di Roma.
  • la realizzazione, nel 2016, dello spettacolo di musica e teatro “Don Chisciotte al Gabiet”, con la collaborazione del regista Livio Viano e degli attori Roberto Anglisani e Stefania Ventura del Teatro di Aosta
  • l'esecuzione, nel 2017, insieme alla banda musicale Città di Milazzo e sotto la direzione del M° Fulvio Creux della "Symphonie funèbre et triomphale" di Hector Berlioz

  • soap2day